SOSTIENI MAIA

12 Aprile: You Don’t Like The Truth & Page One: A Year Inside The New York Times

Ore 19:30 YOU DON’T LIKE THE TRUTH – 4 DAYS INSIDE GUANTÁNAMO
di Luc Côté e Patricio Henríquez | Canada, 2010, 99 min.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=dZrERVO19Dg[/youtube]

“Preferisci Subway o MacDonalds?”: l’interrogatorio di Omar Khadr da parte del CSIS, i servizi segreti canadesi, sembrava iniziare in modo rilassato, ma era solo strategia. Cittadino canadese e minorenne all’epoca, Omar era stato catturato in Afghanistan nel luglio 2002. Il suo interrogatorio avvenne tra il 13 e 16 febbraio 2003, e fu integralmente videoregistrato. Nel maggio 2008 la Corte Suprema canadese ordinò la consegna agli avvocati di Khadr dei materiali relativi al suo caso. Fu così che per la prima volta ben 7 ore di riprese di un interrogatorio effettuato a Guantánamo divennero di pubblico dominio, testimonianza unica delle violenze, fisiche e psicologiche, avvenute in nome della war on terror.

 

Ore 21:30 PAGE ONE: A YEAR INSIDE THE NEW YORK TIMES
di Andrew Rossi | USA, 2011, 91 min.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=0AB16Ru6JBc[/youtube]

Nella migliore tradizione del documentario americano, Page One permette un inedito accesso al lavoro della redazione del New York Times, raccontando dall’interno la trasformazione del sistema dei media nel momento di maggiore incertezza, quando Internet sta superando la carta stampata come principale fonte di notizie, e quotidiani in tutto il mondo chiudono per bancarotta. Giornalisti come Brian Stelter, Tim Arango e il caustico David Carr raccontano la metamorfosi del mestiere mentre il loro stesso giornale lotta per restare in vita, e i loro capiredattori si confrontano con le sfide poste da WikiLeaks, Twitter, nuovi strumenti come i tablet, e con l’aspettativa che l’informazione on-line debba restare gratuita.